Carla Casazza/ 27 Aprile, 2020/ Corsi di scrittura/ 0 comments

La scelta e creazione dei luoghi in cui si svolge la narrazione è un elemento importante tanto quanto la costruzione dei personaggi nel lavoro di progettazione di una storia, e ai personaggi è strettamente legato.
La descrizione degli spazi dove vivono i protagonisti, gli ambienti in cui si muovono e interagiscono, ha una funzione determinante nella narrazione perché permette di fornire importanti informazioni su di essi, di spiegare le loro azioni, o di esprimere in modo più chiaro i loro sentimenti. In altri casi la descrizione dei luoghi può avere una funzione simbolica e venire usata per esprimere meglio un’idea o un concetto in rapporto alla situazione narrativa e ai personaggi.
Per descrivere in modo efficace i luoghi occorre conoscerli. Ciò non significa che dobbiamo ambientare le nostre storie solo in luoghi in cui siamo stati, ma che dobbiamo avere una immagine precisa di essi.
Possiamo ambientare una storia in Francia senza esserci mai stati: basta effettuare accurate ricerche. E possiamo inventarci un luogo nato dalla nostra fantasia, come ha fatto per esempio J.R.R. Tolkien con “Il Signore degli Anelli”, oppure George R.R. Martin con la saga de “Le Cronache del ghiaccio e del fuoco” da cui è stata tratta la celebre serie de Il trono di spade.
L’importante è che abbiamo chiari i dettagli di questi luoghi prima di iniziare a scrivere. Un buon metodo è stilare – come già ho suggerito per la caratterizzazione dei personaggi – delle schede che raccolgano le informazioni salienti.
Infatti per rendere credibile la descrizione di un luogo, reale o inventato che sia, dobbiamo averne chiari tutti i dettagli: decideremo solo in fase di scrittura quali usare per lasciare spazio anche alla fantasia del lettore. E non è detto che sia necessario descrivere un luogo nei minimi particolari perché la narrazione sia efficace, a volte sono sufficienti pochi elementi per fare capire al lettore dove si sta muovendo il personaggio oppure in che stato d’animo si trova.
Vorrei aggiungere un’ultima considerazione che vale non solo per i luoghi, ma anche per i personaggi e la trama. A volte, nonostante abbiamo fatto un lavoro di progettazione molto preciso, durante la scrittura la storia prende nuove strade che non avevamo previsto. In questo caso non sforziamoci di fare rientrare tutto negli schemi già stabiliti, ma lasciamoci guidare dalla storia stessa.

Photo by Andrik Langfield on Unsplash

Share this Post

Rispondi