Editing

brown book page
Photo by Wendy van Zyl on Pexels.com

L’editing e la revisione servono e hanno valore se sono fatti con serietà e pazienza, se l’editor si immedesima nell’autore e non stravolge il suo stile, se si crea dialogo e collaborazione tra cliente e fornitore del servizio.
Credo in un modo di lavorare etico e rispettoso del cliente.
Ci metto passione.
Vedere un progetto editoriale nascere e crescere fino alla pubblicazione è un processo che mi dà grande emozione.
Se ti serve un lavoro serio e accurato, contattami. Lavoro sia con editori che con privati.

Cos’è l’editing? Quanto “vale” in tempo e denaro? Serve davvero?
L’editor è una figura un po’ misteriosa e molti non sanno esattamente in cosa consiste il suo lavoro.
L’editing è un lavoro approfondito e riguarda non solo ortografia, grammatica, stile narrativo, ma interviene, se necessario, anche nella struttura della storia e nei suoi contenuti.
Da non confondersi con la correzione di bozze che è un controllo finale – prima di mandare in stampa il libro – per scovare refusi o errori sfuggiti alla revisione precedente.
È evidente che, se fatto seriamente, un editing richiede impegno, precisione, “occhio” e pazienza.
Quando faccio un editing mi immedesimo nell’autore e non stravolgo il suo stile, ma attraverso il dialogo e la collaborazione lavoro sul testo affinché il risultato sia il migliore possibile.

Qui puoi leggere un articolo che approfondisce la mia idea di editing fatto bene

Come funziona?

Leggo velocemente il manoscritto per capire se richiede un intervento normale oppure più articolato, se sono in grado di farlo (nel caso il testo tratti argomenti che non conosco – come l’astrofisica – dovrei studiare per verificare l’esattezza di ciò che è scritto, il lavoro richiederebbe un monte ore immenso e il costo lieviterebbe), se mi interessa il lavoro (quando mi trovo davanti testi che sarebbero completamente da riscrivere di solito declino la proposta), infine invio il preventivo e se lo accetti cominciamo a lavorare insieme.

Se cerchi chi voglia bene al tuo manoscritto quanto gliene vuoi tu scrivimi a carlacasazza67@gmail.com